Sigil...

Tutto è possibile nella vita. Può capitare anche, dopo 25 anni dall'uscita del gioco originale, di avere ancora nuovi livelli di Doom da giocare...

In occasione della ricorrenza (che ci fa sentire tutti un po' più vecchi) uno dei suoi autori, John Romero, ha pubblicato una nuova serie di livelli, che vuole essere il seguito spirituale del gioco originale: Si6il

Nulla che stravolge o estende l'esperienza originale, sono solo livelli aggiuntivi ben realizzati secondo i canoni ed i limiti del motore di gioco. Furbo l'utilizzo del sigillo come filo conduttore per il giocatore e non mancano piccoli tocchi di classe da chi quel motore di gioco l'ha scritto e ne ha fatto oggetto di culto.
Il level design ha dei punti controversi: Alcune zone dei livelli mancano di sufficienti punti di luce che costringono a muoversi tramite la sola mappa di gioco. Non credo sia voluto ma può essere preso come un trucco scenico. Anche sulle munizioni c'è stato un risparmio un po' eccessivo, non sono rare le occasioni in cui è necessario risparmiare gli avversari e pensare a passare oltre senza combattere, questo qualcuno lo vedrà come un elemento in più di sfida altri come un eccessivo aumento di difficoltà...

Sigil non è più di quello che si è sempre dichiarato: soliti vecchi nemici, armi, texture... In un progetto che avrebbe meritato qualcosina in più in termini di materiale originale. Nuova di zecca è la colonna sonora che è di buona qualità.

I nuovi livelli sono quindi totalmente gratuiti da scaricare ed utilizzare (con una copia di Doom o con un client alternativo tra i tanti)...
...Ma parliamo di John Romero che quindi non ha mancato di pensare anche ad un lato remunerativo costruendo una notevole campagna di marketing per vendere ogni genere di gadget la Cina possa confezionare. Comprensibile e sensato vista la libera disponibilità del materiale.

E' un'operazione divertente ed è interessante che queste cose accadano.

 

      [31/05/19]




Back